manifestazione

PREMIO BIENNALE DELLA POESIA LETTERA D'ARGENTO

Sesta edizione 2- 3 ottobre 2020
CASTELLO VINCI

Si trasforma e cambia stile la Biennale della Poesia. Immenso è l’arcipelago dei poeti, pacifici eroi di sogni sommersi. Sì, i poeti pronti a difendere la montagna inesauribile della cultura, ad attraversare il mare dei sentimenti, a perpetuare il brivido della parola, a riportare armonia in una giungla dove chi strilla e troppo urla disperde le vibrazioni dell'anima.
Si svolgerà a Vetralla, Città d'Arte, Città dell’Olio, Città dello Sposalizio dell’Albero gemellata con Venezia nel nome dello Sposalizio del mare, Città della Musica, Città del Regno di Babbo Natale, Città dalle strade consolari più antiche d’Italia, la Via Clodia, la Via Aurelia, la Via Cassia, la Via Francigena. Ma Vetralla è anche la Città di San Paolo della Croce, del Convento dei Passionisti di Sant’Angelo, dell’Eremo di San Girolamo, del tempio di Demetra. della chiesa millenaria di San Francesco.

Sarà proprio Vetralla ad ospitare il grande festival della poesia.
Il profilo maestoso del Monte Fogliano si staglia verso il primo mare che incontra, quello che lambisce le sabbie dorate di Tarquinia, la Città degli etruschi; dall’altro lato troneggia sul lago di Vico e vi si specchia con le sue fitte chiome di querce e faggi.

Così Vetralla, terra d’ulivi e di boschi, con i suoi alberi, veri giganti che più su avvicinano al cielo, accoglierà poeti, attori, musicisti, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, dove la lettura delle poesie accompagnate da musiche originali a tema, regalerà al pubblico presente e a quello più vasto dei social, momenti di grande bellezza. Due giorni dedicati ai poeti e alla poesia, alla solidarietà e all'arte, tra interviste audio e video, letture in proprio o affidate a grandi attori del teatro italiano, proiezioni e ascolti delle edizioni passate.

Il premio Biennale della Poesia Lettera d'Argento 2020 è stato unanimemente attribuito al Prof. Avv. Emmanuele Francesco Maria Emanuele e verrà consegnato dallo scultore senese Roberto Ioppolo, esecutore dell'opera, il giorno 3 ottobre 2020 alle ore 18.30, durante la manifestazione Biennale della Poesia, presso il Castello Vinci a Vetralla, frazione Cura, in Provincia di Viterbo.

La scultura bronzea denominata "L'Albero dell'Umanità", è stata elevata nell'anno 2000 a Betlemme e nella Città del Vaticano, alla presenza di 112 Capi di Stato con la benedizione di Papa Giovanni Paolo II, viene da venti anni utilizzata per la nomina di "Testimone di Pace nel mondo", per meriti speciali riconosciuti nei campi del sociale, della poesia, della cultura, dell'arte, della solidarietà.

Il significativo riconoscimento è stato assegnato al Professore Universitario, Economista di fama internazionale Emmanuele Francesco Maria Emanuele, per la sua instancabile opera meritoria svolta nei delicati settori del sociale, anche attraverso le molteplici fondazioni che presiede; e ancora per quanto realizzato a favore della cultura e della poesia nel mondo. Tenace e convinto innovatore in ogni sua iniziativa ed in qualunque settore abbia rivolto il suo costante propositivo impegno umano e professionale. Mecenate apprezzato e riconosciuto, cultore dell’arte e della bellezza in ogni sua declinazione e infine poeta alla cui attività sono stati dati plurimi riconoscimenti.

Il Professore Emanuele, Presidente onorario della Fondazione Roma e Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale è l'espressione più alta della solidarietà attiva e concreta, realizzata nei campi della salute, e della ricerca scientifica, dell'istruzione, e della cultura, e soprattutto nel sostegno ai meno abbienti e dei meno fortunati. Sono sue, tra le tante, l’idea di istituire a Roma un centro di accoglienza gratuito per i malati terminali con breve aspettativa di vita e la creazione sempre a Roma di un Villaggio residenziale per le persone affette da Alzheimer a titolo gratuito, struttura pioneristica per il nostro Paese, che è stato a lui intitolato. Sempre del Prof. Emanuele l’idea di promuovere la cooperazione scientifica in campo internazionale attraverso la Emanuele Cancer Research Foundation di Malta, dedicata alla ricerca sui tumori, e di creare la Collezione Permanente d’Arte della Fondazione Roma presso le sale espositive di Palazzo Sciarra, che dal Quattrocento arriva ai giorni odierni.

La manifestazione Biennale della Poesia Lettera d'Argento giunta alla sesta edizione, sostenuta dalla Fondazione Terzo Pilastro - Internazionale, si svolgerà alla presenza di personalità del mondo della cultura, della poesia, della musica, dello spettacolo, della società civile, della solidarietà.

A condurre questa kermesse poetica ci saranno Tiziana Bagatella e Nicola Masotti.
Tra i poeti, gli attori, i musicisti che hanno dato la loro adesione con l'invio di proprie poesie: Valerio Magrelli, Franco Buffoni, Paolo Ruffilli, Ennio Cavalli, Renato Minore, Gabriella Sica, Alessandro Fo, Angelo Sagnelli, Stefania Lubrani, Enrica Bonaccorti, Corrado Calabrò, Elio Pecora, Pippo Mannino, Raffaella Lanzetta. Inoltre Nicoletta Benedetti, Massimo Verducci, Massimo Moretti, Elisa e Giorgio Onorato Aquilani, Claudio Sensi, Lorenzo Ferri, Fulvio Ferri. Gli attori Franco Nero, Edoardo Siravo, Gabriella Casali, Patrizia Tapparelli, Orsetta Foà, Nicola Masotti, Remo Girone, Enzo Decaro. I musicisti, Roberto Fia, Renato Serio, Natale Massara, Amedeo Minghi, Luigi Mastracci, Riccardo Cimino, Alessandra Vitali, e le musiche di Detto Mariano. Coordinatrice dei poeti locali sarà Anna Lana.

Tutti i partecipanti riceveranno la medaglia coniata dalla Zecca e Poligrafico dello Stato che rappresenta L'Albero dell'Umanità.

L'ingresso sarà gratuito su invito o su prenotazione attraverso il sito: www.biennaledellapoesia.it., come pure aggiornamenti e informazioni sull'evento. Non mancheranno, come sempre, piacevoli e importanti sorprese.

Vetralla, 03 settembre 2020
L'Ufficio stampa